Psiche e Soma

Ricette per una vita migliore!

Tag: ecoCamp (Page 2 of 2)

I segreti del supermercato

walmart Abbiamo già affrontato questo argomento nel post “8 cose che il supermercato non vuole che tu sappia“e e nel post sul pane “falso” dei supermercati. Ne ho scovate altre sll’eclogist italiano e ve le propongo, insieme al consiglio di comprare il cibo locale!

1. Vi danno un cestino

Una ricerca condotta nei supermercati ha scoperto che il 75 % di chi ha in mano il cestino per fare la spesa compra sempre qualcosa, in confronto ad appena il 34% di chi non ha il cestino. Così, quando all’entrata del supermercato un membro dello staff porge il cestino ai clienti, non è per fare un favore a voi, ma all’azienda.

2. Frutta “pronta e matura”

Poiché i supermercati desiderano che la frutta si conservi il più a lungo possibile sugli scaffali, obbligano i fornitori a raccoglierla acerba, sebbene ciò implichi che non sarà altrettanto buona, dato che gli zuccheri non si sono completamente sviluppati. Essendo abituati all’idea che la frutta è sempre dura quando la compriamo, siamo disposti a pagare un extra per il privilegio di avere frutta matura.

3. Paghi uno e prendi due

È l’offerta che ha dimostrato di aumentare le vendite fino ad oltre il 150 per cento. A dispetto di quel 50% che effettivamente fa risparmiare, questo tipo di operazioni ci inducono a consumare un prodotto in quantità maggiori rispetto alle nostre abitudini, così, quando l’offerta finisce, siamo inclini a comprarne ancora. Ed oltre ad incoraggiarci ad acquistare più di quello che ci serve, queste offerte celano un costo occulto ai danni dei produttori, poiché sono loro, e non il supermercato, a finanziare le promozioni. I supermercati le utilizzano per disfarsi della mercé che non vendono.

Read More

Pensa globalmente… mangia localmente!

mondoMangiare il cibo locale cambia il mondo? Si! Vediamo come.
Qualcuno troverà esagerata e irrealistica l’affermazione che orientarsi al locale sia la risposta più efficace alla globalizzazione. Ma quanto realistico è continuare a spingere l’intera popolazione del mondo in un’unica economia?
Oggi, le economie locali fanno ancora fronte a larga parte dei bisogni di circa la metà della popolazione mondiale, soprattutto nei paesi ‘in via di sviluppo’. Se si distruggono queste economie, le loro esistenze miglioreranno? Che cosa può offrire ai più la globalizzazione, se non promesse irrealistiche?
La localizzazione implica meno sconvolgimenti sociali ed ambientali della globalizzazione, ed è di gran lunga meno costosa da realizzare. In effetti, ogni aspetto del locale, sia a livello politico che nelle nostre comunità, porta con sé tutta una serie di vantaggi a cascata. Localizzazione significa essenzialmente spostare l’attività economica nelle mani di milioni di piccole e medie imprese, invece di concentrarla in un numero sempre minore di mega-società. Localizzazione non vuol dire che ogni comunità debba essere completamente autosufficiente; significa semplicemente accorciare il più possibile la distanza fra produttori e consumatori.
Dal momento che di mangiare tutti, ovunque, hanno bisogno ogni giorno, passare dal cibo globale a quello locale è il miglior modo per cominciare. La gente in tutto il mondo sta imparando che il cibo globale è troppo costoso; dal punto di vista sociale, ambientale ed economico. Si sta cominciando a cercare alimenti locali, ed un intero movimento sta guadagnando terreno.

Read More

I cinque migliori cibi per passare al biologico!

wiki ecoCamp Il passaggio dall’alimentazione normale al biologico può non essere semplice, specialmente quando gli alimenti biologici presentano prezzi superiori ai loro omologhi non organici. Il New York Times descrive cinque alimenti biologici garantiti per assicurarvi grande impatto positivo, sia sulla vostra dieta, sia in termini ambientali, senza prosciugare il vostro povero portafoglio. Ad esempio: il Ketchup. Per molte famiglie americane rappresenta la massima assunzione di vegetali. Circa il 75% del consumo di pomodoro avviene sotto forma di succhi, passate di pomodoro e, appunto, ketchup. In particolare, una recensione ha dimostrato che il ketchup biologico possiede circa il doppio degli antiossidanti rispetto a quello convenzionale.
L’elenco dei restanti alimenti comprende: latte, patate, burro di arachidi e mele. Secondo l’articolo, passando al biologico con questi soli cinque alimenti, ne noterete l’influenza che avranno sulla dieta e sulla salute della vostra famiglia, oltre che apporteranno cambiamenti sulla vostra concezione di chimica e di agricoltura biologica.

Read More

Page 2 of 2

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén