Psiche e Soma

Ricette per una vita migliore!

Tag: curiosità (Page 2 of 7)

Vero o falso? Districhiamoci fra i modi di dire sull’alimentazione.

banana1

Dopo il successo ottenuto dall’articolo “dieta: vero o falso?” ho deciso di analizzare altri modi di dire.

La banana è un concentrato di 9 vitamine

Vero “ma anche” falso: Potreste trovare questa risposta ambigua, ma in questo caso è corretta. Nella maggior parte degli articoli nutrizionali noterete che alcuni vegetali vengono citati come concentrato di 9 vitamine. La banana è stata inserita in questa lista. La frutta in se non è un concentrato di vitamine. Nella banana sono presenti 9 vitamine, ma soltanto in tracce ed è per questo che non danno beneficio alla vostra salute. Comunque le banane sono ricche di potassio, una sostanza nutriente che abbassa la pressione.

Due banane sono l’equivalete di una bistecca

Falso: Avete bisogno di almeno 12 o 14 banane per avere i 100g di proteine contenute in una bistecca.

Il purè è il modo migliore per digerire le patate.

Falso: Mangiare le patate sotto forma di purè vuol dire non masticarle e non impregnarle con la saliva perciò non sono facilmente digeribili. Quindi non date purè ai vostri bambini o alle persone anziane.

Le patate lasciate maturare all’aria sono buone per la salute

Falso: Non ci sono stati casi di intossicazione con le patate in questione, ma solo se prendete le giuste precauzioni per rimuovere tutti i germi e le zone verdastre sulle patate, perciò in realtà ci sono maggiori rischi per la salute. La sostanza responsabile di questo è la Solanina un componente che si sviluppa sotto la buccia dei tuberi esposti all’aria, sole e umidità.

Consumare l’acqua di cottura delle verdure fa bene alla salute

In realtà ci sono due scuole di pensiero su questo fatto che sono completamente divergenti
Vero: La classica opinione è di usare l’acqua di cottura delle verdure perché è una fonte di minerali e vitamine che avete ottenuto dalle verdure che avete cotto, sarebbe uno spreco gettarla via.
Falso: D’altra parte oltre le vitamine ed i minerali assumete nche gli antiparassitari, gli insetticidi. i nitrati e i residui che si trovano nelle verdure.
Per questo, dirò che se siete certi che nella vostra verdura non ci siano sostanze pericolose allora fate una buona bevanda con l’acqua di cottura delle verdure.

I farmaci con gli effetti collaterali più strani e sconvolgenti!

farmaci

Ecco tre farmaci e i loro bizzarri effetti collatrali.

Propecia

La paura di perdere i capelli è molto intensa negli uomini. Tutti desiderano arrivare a 60 anni con i capelli fluenti e non avere il terrore di lasciare i capelli nel pettine..
Per fortuna la scienza ci è venuta in aiuto rispondendo a questa domanda con la Propecia, un farmaco adoperato per curare i problemi alla prostata che avendo a che fare con il testosterone nel tuo corpo, riesce a portare un aiuto anche ai tuoi capelli.
Cosa potrebbe andare storto ?
Fra gli effetti collaterali c’è “ginecomastia”, si tratta di una condizione caratterizzata dallo sviluppo delle mammelle nell’uomo. Sì avete capito bene, si sviluppa il seno..
La propecia è davvero pericoloso come farmaco, infatti le donne in gravidanza non possono neanche toccare le pillole con le dita . Tuttavia il rischio di avere le mammelle non scoraggia gli uomini dal prendere queste pillole. Si consolano considerando che il rischio è piuttosto raro, disinteressandosi così dei danni provocati al proprio corpo e affermando che se dovessero incappare in questo vistoso inconveniente cesserebbero il trattamento .. e così scomparirebbero anche le chiome fluenti tanto agognate.

Zoloft

Zoloft è un antidepressivo con tanti di quegli effetti collaterali da indurre il consumatore ad una seria riflessione sulla convenienza dell’assunzione.
Mentre il Viagra, ovviamente mette felicemente in guardia i suoi consumatori sul fatto che si potrebbe verificare una prolungata erezione, anche lo Zoloft riporta sul bugiardino che si può verificare “una persistente e dolorosa erezione”. Così forse non risolverete i vostri problemi con il mondo, ma sicuramente darete al mondo l’impressione che vi state godendo la vita..
Questa erezione esibita che diventa l’orgoglio per qualcuno si trasforma presto in un incubo, infatti un altro effetto collaterale di questo farmaco comporta l’assenza di eiaculazione! Questa scena assomiglia di una grossa operazione militare a cui prendono parte gli uomini migliori del paese con gli aerei ipertecnologici, nonostante cotanto dispiegamento di forze… basta un po’ di vento e si verifica “l’assenza di tutta l’operazione!”.

Read More

I segreti del supermercato

walmart Abbiamo già affrontato questo argomento nel post “8 cose che il supermercato non vuole che tu sappia“e e nel post sul pane “falso” dei supermercati. Ne ho scovate altre sll’eclogist italiano e ve le propongo, insieme al consiglio di comprare il cibo locale!

1. Vi danno un cestino

Una ricerca condotta nei supermercati ha scoperto che il 75 % di chi ha in mano il cestino per fare la spesa compra sempre qualcosa, in confronto ad appena il 34% di chi non ha il cestino. Così, quando all’entrata del supermercato un membro dello staff porge il cestino ai clienti, non è per fare un favore a voi, ma all’azienda.

2. Frutta “pronta e matura”

Poiché i supermercati desiderano che la frutta si conservi il più a lungo possibile sugli scaffali, obbligano i fornitori a raccoglierla acerba, sebbene ciò implichi che non sarà altrettanto buona, dato che gli zuccheri non si sono completamente sviluppati. Essendo abituati all’idea che la frutta è sempre dura quando la compriamo, siamo disposti a pagare un extra per il privilegio di avere frutta matura.

3. Paghi uno e prendi due

È l’offerta che ha dimostrato di aumentare le vendite fino ad oltre il 150 per cento. A dispetto di quel 50% che effettivamente fa risparmiare, questo tipo di operazioni ci inducono a consumare un prodotto in quantità maggiori rispetto alle nostre abitudini, così, quando l’offerta finisce, siamo inclini a comprarne ancora. Ed oltre ad incoraggiarci ad acquistare più di quello che ci serve, queste offerte celano un costo occulto ai danni dei produttori, poiché sono loro, e non il supermercato, a finanziare le promozioni. I supermercati le utilizzano per disfarsi della mercé che non vendono.

Read More

Ecco come ingrassare! E basta con ‘ste diete!

homerUn piano in 10 comodi punti per diventare grassottelli:

1. Mangia molti carboidrati: pane bianco, pasta bianca, patatine fritte, etc.

2. Bevi molte bibite gasate e succhi molto zuccherosi: Hey, avrai pure bisogno di qualcosa per far scivolare giù le patatine fritte, no?

3. Friggi tutto: non c’è niente di meglio del buon vecchio pollo fritto. Inoltre, prova con un pò di deliziose patate, pancetta fritta, uova fritte, che diavolo, puoi pure friggere il tuo tacchino per il giorno del Ringraziamento!

4. Sii certo di fare scorta di porcherie (cibo spazzatura/cibo poco sano): Mmmmm! Le patatine buone e croccanti! Per non parlare dei biscotti con gocce di cioccolato, tortine, gelato, ahhh, la lista prosegue all’infinito. Assicurati solo di fare scorta di questi snack deliziosi.

5. Non fare colazione: si sta facendo tardi? Nessun problema. Non hai bisogno della colazione. Puoi aggiungere qualche delizia da fast food alla tua pausa pranzo.

6. Fai traboccare il tuo piatto: sii certo di riempirlo di cibo succulento, quando lo metti sul piatto. Voglio dire…dai, non puoi mai essere sazio!

7. Non bere ogni acqua: yuck! L’acqua non ha alcun sapore. Tutta ciò che l’acqua fa è riempirti (perchè vorresti riempirti?), ripulire il tuo sistema (sembra orribile!), e è necessaria per il tuo corpo in generale (oh per cortesia, la sola cosa necessaria per il tuo corpo è la una bibita da 33cl di un discount…ah, non dimenticarti delle patatine)

8. Non mangiare spesso: sii sicuro di farti solo 2 o 3 IMMENSI pasti in un giorno. Devi rallentare il tuo metabolismo in modo di poter mettere tutto quel peso così bello e sexy.

9. Non mangiare le fibre! Ooooh! Crusca? Cibi sani? No grazie! Perchè tenere basso il tuo livello di colesterolo? Questo vorrebbe dire abbandonare tutti quei biscotti deliziosi e il pollo fritto!Le fibre aiutano a limitare il tuo appetito. Uh-oh…e noi non vogliamo questo, no?!

10. Last but not least – non fare sport! Basta calare di peso e vai a prenderti un sandwich di gelato. Dicono che dovresti fare almeno una passeggiata al giorno…uhhh..non lo fai già ogni giorno camminando tra il frigo e il bagno

PS il post è ironico…

Antidolorifici: le scuse più creative per farsene prescirvere un po’ di più…

drugsNella mia esperienza di medico c’è sempre lo sforzo di alleviare il dolore dei pazienti e soprattutto nelle situazioni più difficili c’è il tentativo di tutta la comunità medica nel migliorare la vita di chi ci è vicino. Tuttavia io sono del parere che è sempre meglio prescrivere pochi farmaci e solo se necessari, ed educare i pazienti a non abituarsi all’assunzione. Ho riscontrato che il 90% dei pazienti consuma farmaci senza abusarne,ma c’è un 10% che ha la tendenza a farsi prescrivere più farmaci di quanti realmente gliene servano. Bisogna combattere questo modo automatismo mentale che ci fa ricorrere al farmaco appena sentiamo un leggero disagio,è altamente scorretto verso il nostro corpo ed è anche un notevole sperpero di risorse economiche. Il mio invito è ad ascoltare meglio il vostro corpo e a non assumere pillole con scarsa coscienza, a volte in previsione soltanto di un dolore che potrebbe aumentare.

Qui di seguito vi inserisco le richieste più curiose che sono state sottoposte ad alcuni medici
– “Ho appena saputo di dover partire per Cuba e poiché è una partenza inaspettata sono sprovvisto dei farmaci che prendo sempre, potrebbe prescrivermi ….3 mesi di Oxycontin ora ?”
– “Mi hanno rubato il camion, e la morfina era all’interno potrebbe prescrivermene dell’altra?”
– “Ho smarrito la ricetta per la quarta volta, eppure non mi succede mai … comunque me ne fa un’altra?”
-“E’ andata a fuoco la mia casa ,e anche il mio Oxycontin, me lo prescrive?
_ “Ho aperto il mio vasetto e le pillole si sono rovesciate, e poiché pioveva si sono sciolte…”

Read More

Esperimenti scientifici: questi oggi non si sarebbero potuti fare!

esperimento scientificoChe cosa è successo ai vecchi tempi, quando uno scienziato poteva esercitarsi liberamente in laboratorio, senza troppo preoccuparsi di un problema chiamato etica?

1. Gli studi sull’obbedienza di Stanley Milgram

In questo studio dell’Università di Yale, ai partecipanti è stato detto di far parte di un esperimento sugli effetti della punizione di apprendimento. Essi sono stati incaricati di insegnare a un altro soggetto (lo “studente”) un elenco di parole, e ogni volta che lo studente avesse commesso un errore avrebbero dovuto premere una leva che mandava una scossa elettrica tramite un generatore (le leve andavano da 15 volt fino a 450 volt e l’etichetta indicava “Pericolo: Gravi Shock” e “XXX”.)
Lo studente (che, senza che i partecipanti lo sapessero, non riceveva in realtà la scossa, ma faceva finta di riceverla!) aumentava gradualmente la voce fino al punto di urlare: “non posso sopportare il dolore! Lasciatemi libero! ” Lo sperimentatore però esortava i partecipanti a continuare a infliggere scosse di voltaggio sempre maggiore e quasi il 65% dei partecipanti continuò a rispettare la volontà dello sperimentatore, dando la scarica massima di 450 volt. I partecipanti non erano sadici, dedusse Milgram, semplicemente sentivano il bisogno di obbedire a figure autoritarie.

2. Esperimenti alla Stanford Prison

Nell ‘estate del 1971 Philip Zimbardo mise degli studenti di Stanford in carcere. Agli studenti, volontari ma pagati, furono assegnati il ruolo di guardia o di prigioniero. I prigionieri furono sorpresi nelle loro abitazioni, ammanettati, e portati dalla polizia alla prigione improvvisata nello scantinato del reparto di psicologia. Furono spogliati dei loro effetti personali e gli furono stati dati grembiuli, protezioni in nylon, e numeri di identificazione. Alle guardie in uniforme fu semplicemente detto di far rispettare le regole.
In soli pochi giorni, le guardie cominciarono a elaborare rituali sadici e degradanti per i prigionieri, molti dei quali divennero depressi, ansiosi, o apatici. Anche se sapevano che questo era solo un esperimento, tutte le guardie e i detenuti iniziarono ad adottare il proprio ruolo, sovrastando la loro normale personalità ed individualità. Il risultato fu stato così drammatico che l’esperimento fu interrotto dopo solo sei giorni.

Read More

12 Cose che non sapevate sull’obesità

obesità

1. I costruttori di seggiolini per bambini hanno cominciato a progettare modelli più grandi, dopo che uno studio recente ha indicato che oltre i 250.000 bambini di sei anni negli USA sono troppo grassi per usarli.

2. Secondo uno studio Rudd Center for Food Policy and Obesity della Yale University, quasi la metà delle 4.000 persone che hanno partecipato ad un sondaggio, ha detto che preferirebbero morire un anno prima piuttosto che essere obesi

3. Fra 15 e il 30% degli intervistati inoltre ha detto che piuttosto che essere obesi preferirebbero perdere il lavoro, perdere la possibilità di avere figli, essere depressi o alcolizzati

Read More

Tutti i modi per infastidire un collega.

 

ufficio

 

Questi sono i modi migliori per infastidire un collega che mi sono venuti in mente e che ho trovato in giro sul web:

  1. Spillare l’angolo sbagliato delle fotocopie
  2. Mettere del nastro adesivo in modo da coprire il laser del mouse.
  3. Spegnere il monitor del pc dei colleghi.
  4. Se un collega è ammalato parlargli indossando una mascherina antipolvere.
  5. Finire e non cambiare la carta di tutte le fotocopiatrici dell’ufficio.
  6. Finire il toner di tutte le fotocopiatrici dell’ufficio.
  7. Chiudere il telefono prima che il collega ti dica “ciao”.
  8. Bere del tè caldo durante le riunioni facendo rumore.
  9. Camminare scalzo nell’ufficio
  10. Riporre i posti sbagliati le penne dei colleghi.
  11. Inserire un cd nel pc prima che lo accendano.
  12. Incollare il mouse alla scrivania.
  13. Lasci una scatola di tonno aperta sulla loro scrivania.
  14. Cambiare il contrasto del loro video.
  15. Parlare usando sempre un dialetto divertente.
  16. Impostare con dei suoni fastidiosi i programmi che usate abitualmente.
  17. Read More

Sonno: 10 cose che forse non sapevate…

 

letto

È difficile dare una definizione precisa del sonno. Una delle più calzanti è quella data nel 1985 da Fagioli e Salzarulo che lo presentano come “uno stato dell’organismo caratterizzato da una ridotta reattività agli stimoli ambientali che comporta una sospensione dell’attività relazionale (rapporti con l’ambiente) e modificazioni dello stato di coscienza: esso si instaura autonomamente e periodicamente, si autolimita nel tempo ed è reversibile“.

1. Il sonno si divide in due fasi: Sonno REM (movimenti rapidi degli occhi) e non-REM (o NREM). Il sonno REM si verifica quando la mente è sveglia mentre il corpo dorme; nel sonno NREM la mente è addormentata mentre il corpo in qualche modo è sveglio.

2. Sonno REM (20 – 25% del nostro sonno): è questa la fase in cui si sogna. La maggior parte delle persone attraversa 4-5 fasi di sonno REM a notte e le fasi sono progressivamente sempre più lunghe

3. Sonno NREM (75 – 80% del nostro sonno): il sonno Non-Rem in realtà è diviso in quattro fasi. Durante la prima fase ci si appisola mentre il corpo rimane ancora attivo. Nella seconda fase, perdiamo la consapevolezza dell’ambiente in cui ci troviamo; la terza è una fase di transizione verso la fase finale. La quarta fase è il periodo più profondo del sonno, è la fase in cui può essere più difficile essere svegliati e questa è la fase in cui si può parlare o agitarsi nel sonno o nella quale si può manifestare il sonnambulismo.

Read More

6 cose da fare dopo che sarete morti…

cimitero

Alcuni di noi non mollano mai, anche dopo che il loro corpo ha raggiunto la temperatura ambiente. Se fate parte di queste persone allora leggete questo post, chiamate il vostro avvocato e fate cambiare il vostro testamento.

Farsi imbalsamare come l’artista Jeremy Bentham. Come richiesto dal testamento, il suo corpo è stato conservato ed esposto in un armadietto di legno, a mo’ di opera d’arte (il titolo è auto-icona) Originalmente conservato dal Dott. Southwood Smith, un suo discepolo, è stato acquistato dall’ University College di Londra nel 1850. L’Auto-Icona è in esposizione pubblica all’estremità sud nella costruzione principale dell’università. La testa dell’artista è sempre stata di cera poiché ci fu un errore nel processo di imbalsamazione; il teschio originale è comunque sempre stato esposto nella teca e da qualche anno è stato fissato a questa, perché bersaglio di molte bravate degli studenti (è stata anche rubata un paio di volte!)

Lanciarsi in spazio con lo Space Services, Inc. Potete, “toccare il cosmo…Space Services ci permette di onorare la salma del vostro caro spedendo una parte cremata del corpo nell’orbita della terra, sulla superficie lunare o nello spazio profondo”; con $ 495 si va nell’orbita Terrestre mentre con $ 13.000 si è spediti nel centro della nostra galassia.

Read More

Page 2 of 7

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén