Psiche e Soma

Ricette per una vita migliore!

Sport: l’età per cominciare? Zero anni!



Non c’è mai stata tanta offerta di sport per i bambini. Eppure mai come oggi ne fanno così poco.
Una recente ricerca ha dimostrato che solo il 20 per cento tra i ragazzi e le ragazze tra gli 11 e i 15 anni svolge uno sport in modo regolare. Mentre l’obesità è sempre più diffusa: colpisce dal 5 al 6 per cento dei ragazzi e dal 6 al 7 per cento delle ragazze.

Cominciare presto
Sull’opportunità di cominciare presto a muovere i muscoli non ci sono dubbi. Tanto prima il bambino viene avvicinato, sia pure gradualmente, allo sforzo muscolare, tanto più aumenterà la sua abitudine alla fatica fisica e psicologica. Il piacere per un certo tipo di stanchezza muscolare, la sensazione di padroneggiare il proprio corpo si imparano proprio da piccoli.

Quale sport?
Innanzitutto non solo uno sport, ma più sport e un bimbo di cinque, sei, otto anni dovrebbe praticarrne il più possibile. Portare un bambino solo in piscina, oppure solo nel campo di atletica è un errore. E’ noioso perfezionare fino all’esasperazione lo stesso movimento.

Una vasta scelta
Si può scegliere a seconda dell’età del bambino. Ci sono sport che per essere praticati bene richiedono un’età più matura: la vela, la canoa, il windsurf, la mountain-bike sui sentieri di montagna, il tiro con l’arco o l’atletica leggera presuppongono una coscienza di sé e dei propri limiti, oppure una coordinazione muscolare tali da essere meglio affrontabili alle soglie dell’adolescenza.

Per piccolissimi
Già a partire dalla primissima infanzia si può invece iscrivere un bimbo a un corso di nuoto, fargli fare massaggi o esercizi di ginnastica guidata, o semplicemente regalargli un triciclo. Verso i 2-3 anni si può portarlo a fare passeggiate nei boschi o perfino su qualche facile sentiero di montagna. Può anche cominciare a giocare a palla con un adulto, dare le prime pedalate in bicicletta e, come sempre, nuotare. Lezioni di calcio e di minibasket possono essere affrontate a 5-6 anni, mentre per pallavolo, pattini a rotelle, tennis è meglio attendere i 7-8 anni.

firma.png

Previous

Brufoli: cosa bisogna sapere

Next

Che cos’è la morte in culla? Come prevenirla?

1 Comment

  1. gino

    Quale sport?
    Innanzitutto non solo uno sport, ma più sport e un bimbo di cinque, sei, otto anni dovrebbe praticarrne il più possibile. Portare un bambino solo in piscina, oppure solo nel campo di atletica è un errore. E’ noioso perfezionare fino all’esasperazione lo stesso movimento.

    mai sentito parlare di disciplina e addestramento?i bambini imparano che devono fare una cosa(che gli fa bene a mente e corpo) anche se prefrirebbero stare a guardare i pokemon.
    capisco fargli coltivare diversi interessi ma scrivere”E’ noioso perfezionare fino all’esasperazione lo stesso movimento.” e’ sbagliato.
    quindi cosa dovrebbero fare 1 sport diverso ogni gg della settimana fino a 8-10 anni?

Lascia una risposta

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén