Psiche e Soma

Ricette per una vita migliore!

Sono entrato nella mutanda di Miranda! Intervista.



miranda Ecco la mia prima intervista! Devo ammettere che ho preso spunto dalle interviste del mitico Merlinox (ha intervistato pure me!) sperando di riuscire a seguire le sue orme.
L’intervistata è Miranda, gentile donzella curatrice del blog “Nella mutanda di miranda” e nel caso non lo conosceste vi consiglio di correre ad abbonarvi ai suoi feed (cura anche altri blog, li potete trovare nella sua sidebar).

Ma chi è Miranda? Di certo è una ragazza (questo per tutti quelli che pensano sia un uomo o altro) e anche molto simpatica e persino tanto tanto intelligente! La sua idea è stata quella di aprire un blog in cui giornalmente trascrive i vari tipi di approcci che riceve via chat da ragazzi e uomini attratti dal suo bel profilo e dalla sua bellissima foto; è un modo simpatico per prendere in giro i maschetti ma è anche un modo per farci conoscere una realtà che prende sempre più piede, ovvero il mondo delle chat, che poi sono il nuovo modo che hanno i ragazzi per relazionarsi fra di loro.
E’ proprio in qualità di esperta di relazioni virutali che ho voluto intervistarla per provare a farci dare qualche informazione e qualche consiglio che, come potrete leggere, potranno essere molto utili a chi vuole iniziare a conoscere persone via chat.

Quali sono le tre cose da fare in una strategia di corteggiamento online?

Prima di tutto essere educati: meglio evitare le oscenità al primo contatto (ma anche al secondo, al terzo…) o verrete subito cestinati. Essere sinceri: usate foto vostre e non raccontate balle, anche se siete tentati di darvi un tocco esotico dicendo che, per esempio, una volta l’anno andate a domare leoni in Tanzania. Se il vostro obiettivo è un corteggiamento serio, meglio ammaliare con doti reali. Per finire, puntare le proprie carte sulla simpatia è sempre una garanzia!
Personalmente apprezzo anche un italiano corretto senza k o abbreviazioni.

E quelle da non fare?

Posso riassumere tutto in un solo suggerimento: non essere invadenti. Chiedere il numero di cellulare dopo dieci secondi di conversazione mi sembra eccessivo, e un caffè in compagnia è sempre ben accetto, ma non venti secondi dopo averti scritto “ciao”. Inutile dire che i complimenti eccessivi alle foto e le richieste istantanee di cam2cam (questo è il termine che usano, purtroppo) non portano a niente di buono.

La simpatia paga?

Assolutamente! Ma attenzione a non esagerare: siate sì originali, puntate anche su qualcosa di stravagante, ma nessuno vuole partecipare ad un siparietto umoristico di dubbio gusto!

Meglio chiedere una foto o andare ad occhi chiusi?

Secondo me si può fare una conversazione piacevole anche senza scambiarsi le foto (o nel caso di badoo, senza che l’altro le abbia messe nel suo profilo e viceversa), ma dipende tutto dall’obbiettivo ultimo della chattata. Devo dire però che quando il mio profilo su badoo era ancora spoglio venivo contattata lo stesso! Il nome del mio blog per esempio è nato da un commento che mi avevano lasciato quando non avevo foto alcuna, quindi non tutti contattano solo in base alle caratteristiche preferite: “occhi azzurri, capelli neri, alta/o, magro/a”, come se stessimo scegliendo la frutta più matura al mercato. C’è anche chi desidera solo fare due chiacchiere. Se la chiacchierata si prolunga e si evolve in un incontro però, siate sicuri di chi andate ad incontrare. Lo scambio di foto può servire ma non fidatevi ciecamente, non ci vuole niente a mandare foto di altre persone. Usate sempre la massima cautela e datevi appuntamento in un luogo affollato!

Hai mai avuto una relazione online?

No, ma grazie ai messenger mi tengo in contatto con tante persone lontane che altrimenti, probabilmente, non sentirei! :)

Quali sono i vantaggi e quali gli svantaggi di una relazione online?

Se si intende “relazione online” come metodo di conoscenza, uno dei maggiori vantaggi è che aiuta tantissimo a rompere il ghiaccio, soprattutto nei casi di timidezza patologica. Inoltre dà l’occasione di conoscere persone che nella vita reale non si sarebbero mai incontrate, ed è un diversivo per chi non trova nessuno di interessante nei soliti posti e non sa più dove cercare. Questo succede sempre più spesso e non c’è niente di cui vergognarsi. Tante coppie e tanti bambini sono nati grazie ad internet! Tramite chat la conoscenza può, paradossalmente, anche divenire più profonda che dal vivo: fra un pixel e l’altro è più facile lasciarsi andare e far cadere delle barriere che altrimenti sarebbero ben salde. Lo svantaggio principale è che fino a quando la relazione rimane virtuale ci sono mille incertezze: l’altro sarà davvero chi e come dice di essere? E se dal vivo poi non mi piace? E se dal vivo poi non gli piaccio? Il passo successivo è quindi incontrarsi e, se tutto va bene, trasformare la relazione online in relazione normale, o spesso a distanza. E qui nascono i soliti problemi delle coppie che vivono lontane.

I ragazzi minorenni corrono dei rischi?

Assolutamente sì! Purtroppo la rete è stracolma di gente che cerca apposta ragazzi/e minorenni per circuirli, e hanno successo. Spesso anche senza mentire sull’età, riescono in qualche modo a conquistare la loro fiducia, inizialmente sfruttando la posizione di “uomo maturo ed esperto” (quando invece sono solo degli schifosi bavosi): sfortunatamente ci sono tanti minori con mille domande e vengono affascinate/i dal fatto che una persona così gli dia retta, magari gli faccia anche dei complimenti che, essendo l’adolescenza un periodo di insicurezze anche su se stesse/i, difficilmente vanno a vuoto. Dopo un po’ diventa un rapporto consenziente, potenzialmente pericoloso, soprattutto se si sviluppa al di fuori della sfera virtuale. Certo, non tutti i casi sono così, ma quando l’uomo ha l’età per essere il proprio padre biologico, se fossi in una minorenne qualche domandina me la porrei. La soluzione sarebbe impiantare buon senso ai ragazzini appena cominciano ad usare il computer. I genitori dovrebbero parlare con loro all’infinito dei pericoli di internet, ricordare al pargolo di avvisarli in caso percepisca qualcosa di anomalo e, quando possibile, cercare di farsi coinvolgere nelle nuove amicizie, accogliere le sue confidenze. Purtroppo non sempre le persone che appaiono buone, gentili e disinteressate sono tali. Sembra una lezione che i (e LE) minorenni di oggi non riescono a tenere a mente e, se i genitori non mantengono un minimo di controllo, possono crearsi degli inconvenienti poco piacevoli.

Quale, fra quelli postati nel blog, è il tuo approccio preferito?

Anche se rischio di cadere in uno dei clichè più inflazionati – prendi una donna, trattala male…-, il mio approccio preferito proviene dalla mente geniale di un certo Fabrizio:

Fabrizio — eccomi di nuovo da te scusa per l altra sera se ti ho dato buca ma avevo trovato una piu bellina di te e alllora, sai.. ma abbi pazienza, prima o poi , vedrai , usciro’ anche con te, cosi ti faro’ fare un figurone a giro con me per la citta’. lo so che mi ami , non ripetermelo, ti prego. mi fa male vederti cosi devota quando io invece… beh, che ci vuoi fare… io sono cosi… vabbuo’, ora ti saluto e me ne vado a dormire che è gratis. ciao caccoletta

lo ha scritto così dal nulla, non avevamo mai parlato ma mi ha conquistato all’istante. Dopo poco tempo ha anche fatto il bis con un’uscita ugualmente interessante meritandosi in pieno lo scettro di reginetto degli approcci! :D

Saluti e baci a tutti i lettori di psiche e soma! :)
Saluti e baci anche a te mia bella Miranda :)

Previous

Esperimenti scientifici: questi oggi non si sarebbero potuti fare!

Next

Sindrome di Klinefelter… e se Ferrara ne soffrisse veramente?

6 Comments

  1. Molto carina.
    Complimenti a entrambi.
    un sorriso mutandato
    Mister X di Comicomix

  2. Bravi ^_^
    .. e scusa l’assenza ma ho un po’ di problemi…
    Un abbraccio, Lisa

  3. Complimenti a Miranda…bella l’idea della mutanda!
    Ciao!

  4. Miranda, un mito lei e la sua mutanda :)

  5. La mia amicamiranda è proprio brava :) e complimenti per l’intervista, molto carina :)

  6. Ciao topolino! Devo dire che non avrei mai immaginato tu potessi cedere alle lusinghe ed avance di questo “fantomatico” Fabrizio. Una donna brillante come te che resta affascinata dal fascino costruito dell’uomo che tratta male la sua donna. Dovrò sorprenderti in qualche modo. Nel frattempo se ne hai voglia vieni a farci visita su Tuttomiseria. Un saluto da Gerundio.

Lascia una risposta

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén