Psiche e Soma

Ricette per una vita migliore!

Sintomi e segni da non ignorare assolutamente!



ER

Ci sono sintomi più gravi e meno gravi e poi ci sono quelli che non devono essere assolutamente ignorati.
Da medico, l’ultima cosa che vorrei è avere una frotta di pazienti convinti di avere una malattia mortale mentre in realtà hanno soltanto un lieve raffreddore. Visto che questo articolo potrebbe far avverare il mio incubo è utile fare una precisazione: i sintomi di cui parlerò non sono indicativi al 100% di una malattia grave e quindi non è il caso di spaventarsi a dismisura e farsi una autodiagnosi. E’ consigliabile invece rivolgersi al proprio medico aspettando che sia lui a fare un’eventuale diagnosi di malattia.

Pertanto, i principali sintomi che devono spingervi a rivolgervi urgentemente ad un medico sono:
1. Una perdita di peso o una perdita di appetito non spiegata e repentina: spesso è un sintomo di una seria malattia medica di fondo.
2. Un improvviso, grave ed inspiegabile:
– oscuramento o perdita della visione da un solo occhio;
– problema ad esprimersi o a comprendere qualcuno che parla;
– capogiro, sensazione di vertigine, sbandamento o cadute improvvise;
– mal di testa.
In questi casi vi conviene recarvi immediatamente ad un Pronto Soccorso perchè questi sono tutti segni e sintomi premonitori di un ictus cerebrale (soprattutto di tipo ischemico legato all’aterosclerosi).

3. Un episodio di Melena, ovvero se le feci assumono un colorito nerastro (feci picee) e un tipico odore molto acido, potrebbe essere il precursore di una emorragia legata ad un’ulcera dello stomaco o dell’intestino ed è quindi importante rivolgersi ad uno specialista (gastroenterologo o chirurgo) per bloccare l’emorragia.
4. Una febbre molto alta, un forte mal di testa (soprattutto se “gravativo”, avvertito come un “peso”), e il vomito a stomaco vuoto sono sintomi che devono far scattare il campanello d’allarme per la meningite.
5. Per le donne: un sanguinamento vaginale dopo la menopausa è un segno da far controllare subito dal vostro ginecologo.
5. Per gli uomini: un nodulo, un aumento di volume, un gonfiore o un senso di pesantezza del testicolo sono sintomi di un possibile tumore al testicolo. Anche la brusca comparsa di un dolore acuto al testicolo è tipico di questo tumore, assieme a un rapido aumento del volume che può essere provocato da una emorragia all’interno del tumore. Viceversa, anche il rimpicciolimento del testicolo può essere un segnale di esordio della malattia. Infine, è importante che i genitori facciano controllare i bambini dal pediatra di fiducia, poiché una correzione dell’eventuale discesa incompleta del testicolo entro il primo anno di vita riduce il rischio di cancro e facilita la diagnosi precoce del tumore.

firma.png

Previous

I cereali: un vocabolario ad uso del consumatore e una curiosità.

Next

Troppa televisione “è un fattore di rischio per l’ asma”

1 Comment

  1. aiuto! mi è venuta un’ansia terribile! non pensavo di essere così ipocondriaco, ma evidentemente non è così. il post è ovviamente utile, sono io che me la faccio sotto )

Lascia una risposta

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén