Psiche e Soma

Ricette per una vita migliore!

Le lacrime dell’Anima…



lacrime

Clicca sull’immagine per ingrandire

Stavo girovagando per il web e mi sono “imbattuto”nel Premio Terna 01 . Questo premio è un concorso finalizzato alla promozione degli artisti e dell’arte contemporanea in Italia e alla valorizzazione del legame tra l’arte e l’impresa attraverso l’esplorazione del senso della trasmissione di energia.
Che dire? Ben venga! Mi sono messo quindi a girare all’interno della sezione opere cercandone qualcuna che mi trasmettesse qualche emozione  e l’ho trovata poco dopo.
Devo ammettere che già conoscevo questa artista e appena ho letto il suo nome ho cliccato immediatamente e mi sono trovato davanti ad un’opera che mi ha lasciato senza fiato!

Il quadro lo potete vedere in alto, l’artista è Juanita Capogna e il titolo è a dir poco significativo: “Le lacrime dell’Anima”.
La descrizione riportata sulla pagina dell’opera dice:  “L’opera “LE LACRIME DELL’ANIMA” rappresenta la riflessione sul divenire, sull’evoluzione del sistema e della natura, data dalla sua stessa potenza, fatta di forze, energie,mutamenti e da energie esterne, artificiali, che illuminano in primo piano l’anima, in una sua consapevolezza. Le sue lacrime, fatte di piume, vengono attirate e raccolte in un cesto ancestrale, per  essere immagazzinate, trasformate e prender forza,  per una nuova e cosciente capacità dell’agire.”
In basso il link a “contatta l’autore”. Le mando una mail semplice in cui la ringrazio per la bellezza di questo quadro; dopo poco mi risponde e in men che non si dica mi ritrovo i chat con lei su gtalk. Le descrivo le emozioni che mi ha trasmesso ed insisto per un’intervista ma mi fa capire che in questo caso è meglio che l’opera parli da sé, l’artista deve rimanere, per quanto è possibile nell’ombra. Le chiedo solo una cosa per  per capire meglio l’opera… alla mia domanda “perchè piange l’anima?” ho avuto una risposta che mi ha sorpreso e cambiato lo stato d’animo a sorridente a felice. Risponde l’autrice: “L’anima non piange. L’anima si trova in una sua concentrazione e consapevolezza, le lacrime non sono lacrime di disperazione ma di chi ha capito e deve prender forza per agire. E’ un momento, per quanto vi è un fulmine sulla sinistra, magico, di riflessione. L’anima è lontana da quell’atmosfera, il temporale è passato, è un momento di raccoglimento per poter, mi ripeto, prender forza ed agire,un momento quasi felice, quasi…”

Su questo blog avete trovato spesso “consigli per una vita un migliore” fra i quali spicca quello di nutrire la mente oltre che il corpo. Con questo articolo ho voluto condividere con voi quest’opera che credo sia un ottimo nutrimento per l’Anima. Se avete un po’ di tempo visitate il sito dell’autrice.

PS Nella pagina dell’opera c’è un link sulla sinistra con su scritto vota l’opera. Se ti è piaciuta cliccaci su e inserisci il tuo indirizzo email in modo da ricevere una mail con la conferma del voto (hai tempo fino a questa sera). Grazie.

firma.png

Previous

Qual è il calcio migliore per le tue ossa?

Next

La mia esperienza di digiuno di tre giorni bevendo solo succhi vegetali.

1 Comment

  1. Che coincidenza: anche io conosco quel concorso e lo sto tenendo sotto osservazione, perchè partecipa un artista che conosco….

    La mia anima, per quanto la stia nutrendo è un pò sanguinante…
    c’est la vie….
    talvolta vie de mer……
    :-)
    buona mattinata
    Lorenzo

Rispondi a lorenzo-loreanne Annulla risposta

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén