Psiche e Soma

Ricette per una vita migliore!

In casa ci sono ben quattro cose molto più sporche del wc.



tastiera

Post per igienisti convinti! Io comunque sottolinerei solo l’aspetto curioso di queste informazioni poichè non ho mai sentito nè visto qualcuno che si è ammalato dopo aver digitato sulla propria tastiera…

La tastiera che stai usando ora

La tua tastiera può essere un incredibile rappresentazione di tutto quello con cui non dovremmo mai essere a contatto. Quest’anno sono stati esaminati da un gruppo di consumatori 33 tastiere di computer, quattro erano talmente sporche da costituire un rischio per la salute, le restanti erano sede di un numero di batteri superiore a quelli che risiedono nel vostro water. Ovviamente nessuno dei vostri pc somiglia a questi descritti, perchè i fattori che determinano un tale stato di sporcizia è non lavarsi le mani dopo essere stati in bagno, non soffiarsi il naso e mangiare mentre siete davanti al computer, perchè tutte le briciole che si formano sul lato sinistro della tastiera diventano un piccolo ricettacolo di batteri. Gli esperti raccomandano di essere costanti nel pulire il computer usando un panno bagnato e disinfettarlo con un po’ di alcool e soprattutto di spazzare via tutte le briciole che si depositano dopo aver mangiato i biscotti.

La cucina

Visto lo stato in cui alcune persone tengono le loro cucine sarebbe meglio che preparassero la cena nel bagno. Spesso non si è a conoscenza che nella nostra cucina ci sono oggetti dannosi per la salute, pensate ai coltelli per tagliare gli alimenti, gli strofinacci sporchi , le vaschette di plastica in cui spesso vengono lavati i piatti, e con questo breve elenco abbiamo già individuato una serie di potenziali ricettacoli di batteri. Mettendo tutti assieme in ammollo trinciapolli usati per dissossare polli o coltelli per desquamare pesce, insieme ad altre stoviglie nella vaschetta di plastica con acqua bollente e detersivo per i piatti, creiamo le condizioni ideali per far annidare batteri. A questo si deve aggiungere l’impiego di strofinacci non proprio lindi … a questo punto l’incubo prende forma. La soluzione? Gli esperti della salute raccomandano di lavare i piatti direttamente nel lavandino invece che nella vaschetta di plastica, di lavare regolarmente il lavabo, di cambiare assiduamente i canovacci e inoltre la soluzione ideale sarebbe d’istallare un rubinetto attivato da un sensore in modo tale da non dover toccare ogni volta la manopola con le mani sporche.

Portafogli degli uomini

Di molti degli oggetti che usate in casa quotidianamente uno degli attrattori più grossi di germi è il portafogli degli uomini. E’ un oggetto che viene toccato con molta frequenza e dopo l’uso viene riposto al nella tasca posteriore dei pantaloni. Questo posto diventa caldo e confortevole e ideale per tutti i batteri in cerca di ricetto. Ma i portafogli costituiscono una minaccia più seria della salmonella che si può annidare in cucina? I ricercatori durante un consesso scientifico internazionale sull’igiene domestica hanno detto di no, poiché il grado di pericolosità non è dato dal numero di batteri presenti, ma dalla loro tipologia.

La scrivania delle donne

Mi dispiace per tutte le donne che stanno leggendo… Ma pare che sia proprio la vostra scrivania , quella del lavoro e quella di casa ad essere sotto accusa. Da indagini effettuate risulta che gli scrittori delle donne sono 400 volte più sporche di un coperchio del water, e almeno 4 volte più sporchi delle scrivanie degli uomini. Un gruppo di ricercatori dell’Università dell’Arizona ha fornito delle spiegazioni: per prima cosa le donne più degli uomini hanno l’abitudine di consumare piccoli snack mentre sono sedute alla scrivania, e hanno la tendenza a conservarne i resti nei cassetti che immediatamente diventano il terreno adatto per incubare germi e batteri. Un’altra cosa da considerare è l’uso di cosmetici e profumi che favoriscono l’insediarsi di sgradevoli compagni, inoltre le donne sono più soggette ad avere contatto con i bambini piccoli, che a volte contribuiscono nel contatto con i germi. Uno dei ricercatori ha concluso l’intervento dicendo che se ci fosse una carestia il primo posto dove cercare cibo sarebbe la scrivania di una donna.

Fonte

Previous

Le cellule grasse non muoiono mai?

Next

Neuroblastoma: regala un sorriso anche tu! Intervista a MisterX!

1 Comment

  1. Mentre leggevo il post stavo mngiando un panino imbottito con pomodoro fresco e sale.
    Mi stava quasi andando di traverso.
    Mi adeguo con quanto ho letto anche se mi sembra un pò esagerato.
    sefirot2

Lascia una risposta

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén