Psiche e Soma

Ricette per una vita migliore!

Come si prende il “verme solitario”? E quali sintomi produce?

Oggi un’altra domanda e risposta della rubrica: Psichesoma Answers!

In questa rubrica troverete risposta alle domande che mi avete posto via email e che ho reputato essere di interesse generale.

D. Come si prende il “verme solitario”? E quali sintomi produce?.
R. Con il termine “verme solitario” si intende la Tenia soliume, più in generale, le tenie (Platelminti cestodi), vermi che parassitano l’intestino dell’uomo e di molti animali. Le tenie sono ermafrodite, cioè hanno gli organi riproduttori sia maschili sia femminili. Ogni segmento, detto proglottide, della Tenia solium ha sia testicoli sia ovaie, e ognuno insemina quello successivo, producendo migliaia e migliaia di uova fecondate, che vengono espulse con le feci. Gli esseri umani si possono infestare mangiando carni crude o poco cotte (per esempio salumi) che ne contengono le larve: la Tenia solium arriva dal maiale, la Tenia saginata dai bovini. I vermi intestinali sono molto dannosi e producono vari disturbi, come allergie, nausea, calo di peso, nervosismo, dolori addominali. E sono diffusi tra gli esseri umani più di quanto si pensi. Questa patologia si cura con farmaci specifici che uccidono il parassita. La Tenia solium può raggiungere gli 8 metri di lunghezza.
Hai qualche domanda da pormi? Invia subito una mail a GMail

firma.png

Disclaimer medico Le informazioni fornite su psichesoma.com sono di natura generale e a scopo puramente divulgativo, pertanto non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari (odontoiatri, infermieri, psicologi, farmacisti, veterinari, fisioterapisti, etc.).

Precedente

L’uomo in cifre. Parte 2

Successivo

Un attimo di relax #138

1 Comment

  1. I sintomi sono: diarrea insistente, crampi, dolore addominale e, a volte, prurito anale o rettale. È necessario prendere dei campioni delle feci, specialmente se trovate una specie di seme di cetriolo piccolo a forma di uovo nel pannolino del bebè o nelle feci del bambino.

    Per saperne di più leggi questo articolo:
    http://salute.uncome.it/articulo/come-eliminare-la-tenia-o-verme-solitario-1469.html

Lascia una risposta

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén