Psiche e Soma

Ricette per una vita migliore!

6 cose da fare dopo che sarete morti…



cimitero

Alcuni di noi non mollano mai, anche dopo che il loro corpo ha raggiunto la temperatura ambiente. Se fate parte di queste persone allora leggete questo post, chiamate il vostro avvocato e fate cambiare il vostro testamento.

Farsi imbalsamare come l’artista Jeremy Bentham. Come richiesto dal testamento, il suo corpo è stato conservato ed esposto in un armadietto di legno, a mo’ di opera d’arte (il titolo è auto-icona) Originalmente conservato dal Dott. Southwood Smith, un suo discepolo, è stato acquistato dall’ University College di Londra nel 1850. L’Auto-Icona è in esposizione pubblica all’estremità sud nella costruzione principale dell’università. La testa dell’artista è sempre stata di cera poiché ci fu un errore nel processo di imbalsamazione; il teschio originale è comunque sempre stato esposto nella teca e da qualche anno è stato fissato a questa, perché bersaglio di molte bravate degli studenti (è stata anche rubata un paio di volte!)

Lanciarsi in spazio con lo Space Services, Inc. Potete, “toccare il cosmo…Space Services ci permette di onorare la salma del vostro caro spedendo una parte cremata del corpo nell’orbita della terra, sulla superficie lunare o nello spazio profondo”; con $ 495 si va nell’orbita Terrestre mentre con $ 13.000 si è spediti nel centro della nostra galassia.

Trasformarsi nella cosa più dura sul pianeta con Life Gem. Ho desiderato sempre essere veramente brillante ed ora, quando morirò, lo potrò essere davvero! Life Gem estrae il carbonio puro dalla vostra salma e lo usa per forgiare un diamante.

Voi ed il vostro corpo potreste sempre “diventare verdi!”. Potreste diventare davvero verdi qualche giorno dopo la morte ma in questo caso per diventare verdi intendiamo diventare ecologici. Forse vi siete preoccupati degli effetti sull’ambiente della sepoltura o della cremazione tradizionale. Potrete allora scegliere di essere sepolti in una bara fatta di cartone o di altri materiali facilmente biodegradabili. Ancora, potreste scegliere di essere sepolti in un eco-cimitero in cui vi pianteranno un albero sopra al tomba come contributo all’ambiente e come lapide. Più informazioni su ForestofMemories.org

Potreste andare online. Vi basta un modem e una visita veloce a Online-Funeral.com

Farvi mangiare i peccati da qualcuno; vi bastano sei penny! (immagino questa sia una buona soluzione per gli atei non convinti.) Questa era una pratica corrente nel Galles durante il diciannovesimo secolo. Il mangiatore di peccati disponeva sul corpo del cadavere un cubo di sale e, sopra questo una pagnotta; dopo aver sussurrato degli incantesimi si mangiava il pane bevendo del tè o della birra. In questo modo si mangiavano i peccati del defunto. I mangiatori di peccati erano disprezzati dalle comunità e considerati dei Paria.

E se in realtà foste stati sepolti vivi?
Nessun problema basterà usare il brevetto USA # 81.437, il portello di fuga dalla bara. Questa invenzione è costituita da una cordicella che pende sopra il viso del defunto ed è collegata ad un piccolo campanello vicino la lapide; qualora il “cadavere” si svegliasse dovrebbe solo tirare il campanello avvisando così il custode del cimitero (che sentendo la campanella morirebbe d’infarto…) Pic

Previous

Le migliori news scientifiche della settimana scelte per voi e commentate da Prokofiev. #9

Next

Non dovreste mai vivere senza questi cibi!

4 Comments

  1. ahaha riesci anche a farmi ridere ;)

  2. è presto per il testamento (toccatina dovuta…)!
    Comunque la bara con il portello di fuga sarebbe una buona soluzione…non si può mai sapere!!!
    Ciao!

    Mr.Segnalatore

  3. sally

    bella l’idea di farsi sotterrare sotto un albero!attenti pero’ ai frutti che ne verranno fuori..potrebbero essere i frutti del peccato..

  4. @ Sally: in effetti i frutti non me li mangerei neanche morto! ;)

Lascia una risposta

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén